instagram storie

Facebook “divora” Snapchat usando Instagram

Condividi:

Nel corso degli anni Facebook ha dato prova di voler essere il leader nel mondo dei social network (e anche nel mondo reale), lasciando alla concorrenza il minore spazio possibile. In più occasioni si è assistito direttamente all’acquisizione di altre aziende – vedi WhatsApp, Instagram, Oculus, MSQRD – ma non sempre questi assalti sono stati la chiave. Spesso si è preso il meglio delle altre piattaforme. 

Così è stato, giusto per fare un esempio, con gli hashtag, caratteristici in origine di Twitter. La storia si ripete in queste ore, con Facebook che (via Instagram) va a sfidare Snapchat e quella che la sua tipologia di comunicazione, improntata sui giovani, giocosa e informale. Un racconto che punta sulla simpatia e sulla spontaneità piuttosto che sul messaggio, con un target giovanile di estremo interesse per Facebook, che infatti già in passato ha provato ad acquistare Snapchat. Sono state ufficialmente introdotte le Storie su Instagram, che prendono praticamente le caratteristiche degli snap. Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta.

instagram storie
Fonte immagine: Instagram

Se conoscete Snapchat (QUI perché ho scelto di non usarlo) saprete che si tratta di una piattaforma basata sugli snap, brevi video o foto solitamente con personalizzazioni quali scritte e disegni che dopo 24 ore spariscono automaticamente (di recente è stata introdotta la sezione Ricordi per salvare i propri post più importanti). Postando più contenuti a breve distanza di tempo si creano delle serie di video o foto.

Instagram Storie: di cosa si tratta

Instagram con un post sul blog ufficiale ha annunciato poche ore fa l’introduzione delle Storie, dei contenuti che non verranno postati nella galleria degli utenti, ma in un’apposita sezione nella parte alta del news feed, dove verranno visualizzate le icone degli amici con una cornice colorata in caso di nuovi contenuti temporanei. Le Storie avranno la durata di 24 ore, e si tratta di post che potranno essere personalizzati con scritte e disegni, ma non commentati pubblicamente (bisognerà usare i Messaggi Diretti), e che saranno accessibili a seconda della privacy del profilo. Distribuzione globale su Android e iOS nelle prossime settimane.

Questa novità, vista il simile utente medio di Instagram e Snapchat, potrebbe mettere molto in difficoltà lo stesso Snapchat, nel medio termine addirittura decretarne la sconfitta. Così Facebook divora Snapchat, passando per Instagram.

Condividi:

One thought on “Facebook “divora” Snapchat usando Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *